Nel 2012 ricorre un centenario celebrato in tutto il mondo quello della nascita di ALAN TURING, padre del primo calcolatore e uno dei fondatori dell’informatica. Fu colui che decrittò il Codice Enigma nella Seconda Guerra Mondiale, e morì suicida dopo aver subito un processo per omosessualità.

Alan_Turing_photo Pasted Graphic 1

Alan Turing (1912 - 1954) è stato uno degli scienziati e pensatori più rappresentativi del XX secolo, ed a lui è riconducibile la creazione del primo modello di calcolatore automatico universale, ovvero in grado di essere programmato. Di fatto dai suoi lavori è nata quella che è considerata la moderna scienza dell’informazione o informatica. Alan Turing ha anche dato notevoli contributi alle scienze cognitive, alla crittografia, e come molti studiosi affermano: “There isn't a discipline in science that Turing has not had an impact upon”. Il suo nome è relativamente poco conosciuto al di fuori degli addetti ai lavori (scienziati, appassionati di informatica e studiosi di logica e matematica). Lo scopo della serie di iniziative progettate e realizzate dal Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona è quello di portare a conoscenza del grande pubblico ciò che sta a monte di questa straordinaria invenzione che, come poche altre, ha cambiato il nostro modo di comunicare, pensare e lavorare.

Pasted Graphic